Unione comuni Alto Alcantara
Unione comuni
Alto Alcantara

Unione Alto Alcantara

L’Unione dei Comuni Alto Alcantara è un Ente costituito dai comuni di Malvagna, Moio Alcantara, Roccella Valdemone e Santa Domenica Vittoria a cui ogni singolo comune ha trasferito alcune funzioni e servizi che vengono gestiti congiuntamente per garantire maggiore efficienza ed economicità.

Il territorio dei quattro comuni è attraversato dal Fiume Alcantara con la presenza di piccole gole ricadenti nei vari comuni, mentre porzioni dei cari comuni ricadono nel Parco Fluviale dell’Alcantara e nel Parco dei Nebrodi.

Visitando i comuni dell’Unione si possono scoprire percorsi di trekking, percorsi religiosi e percorsi enogastronomici.

Trekking:il territorio è attraversato dal sentiero E1 e vi ricade parte della Riserva Naturalistica Orientata di Malabotta. Inoltre è di grande pregio naturalistico il “Vulcanetto”, piccolo vulcano spento dalla forma unica che viene appunto riconosciuto come “Conca o ‘Munti”.

Percorsi religiosi: diversi pellegrinaggi mariani partono ed attraversano i quattro comuni collegandoli con i Santuari di Tindari e Castiglione di Sicilia.

A Malvagna la patrona è Sant’Anna, festeggiata nell’ultima settimana di luglio con una processione in cui viene portata a spalla una statua del XVII secolo raffigurante l’istruzione di Sant’Anna. Lo stesso periodo diviene occasione per far conoscere le tradizioni popolari del paese con degli eventi a margine dei momenti religiosi.

A Moio Alcantara si trova il Santuario del SS. Crocefisso, meta di pellegrini provenienti da tutta la Sicilia, in particolare nell’ultima settimana di Settembre, per pregare ai piedi del Crocifisso di Moio, opera di Frate Umile di Petralia. Negli stessi giorni si tiene un’antica Fiera del bestiame.

A Roccella Valdemone, a ferragosto, si venera una bella statua marmorea dedicata a Maria Santissima dell’Udienza che tiene in braccio Gesù Bambino. Frontalmente sulla base è riprodotta la Dormitio Virginis quale sigla che conferma l’attribuzione dell’opera ad Antonello Gagini.

A Santa Domenica Vittoria, la prima domenica di settembre, diventa teatro di una processione retaggio di antiche tradizioni devozionali, con la vara di Sant’Antonio Abate che viene portata a spalla per tutto il paese per circa 12 ore, con na tradizionale “corsa del Santo” a fine giornata.

Percorsi Enogastronomici: nei quattro comuni sarà possibile conoscere e gustare prodotti riconoscibili grazie ai marchi De.Co. dei vari comuni, tra i quali: olio, vino, pesche, cavolfiore rosso, salumi, ricotta, provola, sugo di maiale, biscotti tipici, ecc.

Top